Cina, mamma e cucciolo di panda liberati: dovranno farcela soli. Vivranno in una zona semiselvaggia del Panda Valley di Chengdu

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
52 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Chengdu (Cina), (TMNews) - Ora dovranno cavarsela da soli: a mangiare, a orientarsi, a sopravvivere. Questi due panda, la mamma Qi Zhen, e il cucciolo Zhen Zhen di appena tre mesi, sono stati infatti rilasciati in una zona semiselvaggia del Panda Valley di Chengdu, nella provincia di Sichuan, in Cina. È la prima volta che madre e figlia insieme vengono restituite alla natura, dopo l'esperimento di qualche mese fa quando sei panda furono liberati, ma senza alcuna parentela tra loro. Qi Dunwu, esperto del centro di Panda giganti, ha seguito il progetto:"I panda ora dovranno abituarsi a stare insieme, a creare una relazione tra loro, come mamma e figlia. La madre dovrà prendersi cura del cucciolo, dovranno imparare a mangiare da sole, dovranno abituarsi al nuovo habitat. Una delle sfide maggiori è che si tratta di un programma nuovo, noi abbiamo fatto del nostro meglio per l'inserimento dei due panda, ma ora dobbiamo vedere come reagiranno".I due panda staranno in questa zona del centro monitorati dagli esperti, per un periodo che va dai tre ai cinque anni. "L'inserimento nella vita selvaggia non ha tempi. Dipende dal loro carattere, dalla loro forza". Questo rilascio si inserisce nel programma di reintroduzione dei panda in un ambiente selvaggio. Nel mondo ci sono meno di 1.600 esemplari di panda giganti che vivono nel loro habitat naturale.

0 commenti