Advertising Console

    Pacchi di Natale con i prodotti delle terre confiscate alle mafie. A Napoli presentato il progetto "Facciamo un pacco alla camorra"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    23 visualizzazioni
    Napoli (TMNews) - Ci sono mozzarelle, vino, olio, marmellate e tante altre prelibatezze. Tutti prodotti genuini che hanno un sapore particolare, perché sono stati realizzati nei terreni confiscati alle mafie. Ora si possono acquistare grazie all'iniziativa "Facciamo un pacco alla camorra", che è stata presentata a Napoli. Un progetto che vede coinvolte 16 imprese, tra cui cooperative sociali, aziende che hanno denunciato il racket, associazioni. Geppino Fiorenza di "Libera". "Su questi terreni - ha detto - si può dare lavoro alle cooperative giovanili. E' la dimostrazione non solo della possibilità di un riscatto ma anche di una nuova economia sociale". "Facciamo un pacco alla camorra" intende infatti promuovere una filiera produttiva etica, partendo dalle attività sociali sorte proprio nei luoghi che una volta erano simboli di violenza e creando opportunità di sviluppo attraverso il riuso produttivo e sociale dei beni confiscati alla camorra. Una iniziativa che secondo Rosario Stornaiuolo di Federconsumatori che meriterebbe di essere premiata dai cittadini con l'acquisto "pacchi alla camorra". "Sono buoni - ha detto - e sono veramente legali e quindi sono più saporiti in termini di legalità".