Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - De Rubeis, altro arresto

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,4K
    6 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo ( http://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538?ref=search ) Teleacras Agrigento del 4 agosto 2009. Avrebbe costretto un altro imprenditore a pagargli mazzette tra i 30 ed i 40mila euro . Secondo arresto per l' ex sindaco di Lampedusa, Dino De Rubeis.
    Ecco il testo:
    Il giornale è stato galeotto. La stampa ha provocato il secondo mandato di cattura per il sindaco di Lampedusa. Le colonne di un articolo hanno incastrato Dino De Rubeis. La notizia del primo arresto ha risvegliato l' orgoglio di un imprenditore che, animato dal coraggio del leone, ha accusato l' ex primo cittadino dell' " isola dei conigli ". Infatti, lo stesso imprenditore ha letto "arrestato per tangente" , poi ha riflettuto "ma anche io sono stato costretto a pagare una tangente" , poi ha pensato "ma perche lui sì e io no" , poi si è presentato alla Procura della Repubblica di Agrigento ed ha firmato la denuncia. E così questa mattina, al carcere di contrada "Petrusa" , l' ufficiale giudiziario ha notificato un' altra ordinanza di custodia cautelare a Dino De Rubeis. Lui, De Rubeis, è detenuto dallo scorso 21 luglio quando la Guardia di Finanza di Agrigento lo ha arrestato per concussione. Un industriale agrigentino del settore dello smaltimento rifiuti vanta dal Comune di Lampedusa un credito di 1 milione e 400 mila euro. Per accelerare il pagamento De Rubeis avrebbe preteso una mazzetta di 70mila euro. Adesso ancora la concussione. Infatti, il secondo imprenditore ha denunciato il Sindaco perchè, per saldare altri debiti, lo avrebbe costretto a pagare tra i 30 e i 40 mila euro. L' ordine di arresto è stato firmato dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco, su richiesta del procuratore capo, Renato Di Natale, dell'aggiunto, Ignazio Fonzo, e del sostituto Luca Sciarretta.