I corpi dei bambini di Gaza, simbolo della rabbia di un popolo. Mostrati alle telecamere come immagine della tragedia

askanews

per askanews

886
22 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Gaza City, (TMNews) - Il corpo di Yousif Al Dalou, 5 anni, viene levato al cielo fra grida di dolore, ma soprattutto di rabbia. E' uno dei sei bambini uccisi dal missile israeliano che ha centrato una palazzina di Gaza City sterminando un'intera famiglia. Il più piccolo dei suoi fratelli aveva solo una settimana di vita.I bambini, troppo piccoli per capire ma purtroppo non per morire, in una Gaza che vive da giorni sotto i continui bombardamenti dell'aviazione israeliana, sono diventati il simbolo della rabbia palestinese. I loro corpi mostrati davanti alle telecamere dei media internazionali vengono eletti a immagine della tragedia di un popolo intero.Al funerale della famiglia Al Dalou e dei loro sei bambini hanno partecipato centinaia di persone con le armi in pugno; ad accompagnare i feretri i rumori degli spari in aria.Tutti sono stati seppelliti non nel cimitero principale di Gaza, troppo pericoloso perché vicino al confine israeliano, ma in uno più piccolo in cui comincia a mancare il posto per le nuove tombe.

0 commenti