Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - Rapina in diretta

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2K
    1 682 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo ( https://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538 ) Teleacras Agrigento dell' 1 novembre 2012.
    A Palermo assaltata una farmacia. La telecamera immortala le gesta dei rapinatori che minacciano e saccheggiano. 4 arrestati dai Carabinieri.
    Ecco il testo :
    Eccoli qui, sono 3, incappucciati e mascherati, e non perche' e' la notte delle streghe ma perche' sono rapinatori . Nel mirino degli avvoltoi che piombano in picchiata e' una farmacia, a Palermo, in via Leonardo da Vinci. Uno dei tre impugna la pistola, le dita fuori dal grilletto, per non commettere pazzie. L' arma e' puntata su una coppia, lei a fianco di lui, e lui solleva le mani, come a difendersi, o per scongiurare follie. Gli altri due complici, armati di coltello, corrono dietro il bancone, per arraffare il denaro. La farmacista preme un pulsante e la cassa e' fuori dal cassetto. Poi, la donna con il camice bianco e' costretta a sedersi su se stessa, accovacciata. Un altro cliente, il terzo dentro il locale, e' agghiacciato anche lui, immobile come una statua, in attesa che trascorra la tempesta senza danni. A destra la pistola minacciosa di uno dei tre, e a sinistra gli altri due che saccheggiano in fretta. In tasca nei giubbotti banconote e spiccioli. Poi la fuga, fuori dalla farmacia. La farmacista si rialza, la coppia si rilassa e lui ha la mano sulla sinistra del torace, sul cuore, quasi come se avesse rischiato l'infarto. Le telecamere del sistema di video -- sorveglianza registrano quanto e' accaduto. E le gazzelle dei Carabinieri della Compagnia di Piazza Verdi sono subito a lavoro, veloci proprio come gazzelle. Infatti, i rapinatori sono intercettati e arrestati. In manette i 3 e un quarto, che ha atteso gli amici dentro un'automobile. Le perquisizioni hanno recuperato il bottino, poche centinaia di euro. Le armi e i passamontagna del commando sono stati sequestrati. Gli arrestati sono Carmelo Raneli, 28 anni, Vincenzo Mineo, 25 anni, Francesco D'Oca, 20 anni e un minorenne, S D, ecco le iniziali del nome, di 17 anni.