Marocco, olio d'Argan: un miracolo per l'emancipazione femminile. Cooperative di donne berbere ne gestiscono produzione e commercio

askanews

per askanews

884
523 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Essaouira, (TMNews) - Nel sud ovest del Marocco, tra Agadir e Essaouira, il commercio dell'olio d'Argan non ha prezzo: oltre che essere un prodotto celebre in tutto il mondo l'olio garantisce alle donne berbere l'opportunità di emanciparsi, da un punto di vista economico e sociale.Particolarmente apprezzato per le sue proprietà nutritive, cosmetiche e medicamentose questo liquido color oro è ricavato dalle piante che crescono solo qui, nella foresta di Argan, dichiarata dall'Unesco "riserva della biosfera" e per questo oggetto di programmi di protezione e di riforestazione.In questa regione dove l'analfabetismo tocca punte drammatiche sono cresciute negli ultimi anni decine e decine di cooperative di donne berbere. Prima del boom dell'olio d'Argan, molto richiesto anche in Italia, le donne si dedicavano solo ad attività rurali. Oggi, seguendo la lavorazione dell'olio da cima a fondo, guadagnano relativamente bene e con i soldi molte di loro sono riuscite a finanziarsi la casa e l'elettricità. Questa cooperativa di donne, la Ajdiggue, oggi produce 1000 litri al mese di olio per un giro d'affari di circa 360mila euro.

0 commenti