Advertising Console

    Trenini di Natale.wmv

    Riposta
    AgrigentoOggi

    per AgrigentoOggi

    52
    12 382 visualizzazioni
    Sfrecciano i Trenini di Natale su tutte le linee ferroviarie di Agrigento e fino a Palermo, per arrivare con la ormai mitica Freccia del Sud fino a Milano. Uno scenario che forse è più legato ai ricordi che alla realtà dei nostri giorni.
    LAssociazione Ferrovie Kaos, in questi giorni ricostruisce la storia dello storico convoglio che da decenni ormai consente agli agrigentini di raggiungere Milano, una linea di cui si è molto parlato anche ultimamente perché purtroppo a rischio soppressione, non essendo considerata evidentemente abbastanza redditizia dalla nuove gestione delle ferrovie italiane.
    Ferrovie Kaos agrigentoFerrovie Kaos si batte viceversa per un recupero del trasporto ferroviario e in particolar modo per il recupero delle ferrovie dismesse, dedicando una particolare attenzione a quelle della nostra provincia, la Agrigento-Porto Empedocle dove intende riportare un trenino storico che consenta ai turisti lattraversamento della Valle dei Templi e la Porto Empedocle-Sciacca per la quale ha anche pronto un progetto di recupero presentanto anche questo nel corso della manifestazione.
    Nel frattempo fino a stasera faranno bella mostra di sé e continuerannono a girare allinterno dei plastici allestiti al Circolo empedocleo di Agrigento, i convogli in scala 1:87 che di volta in volta si sono avvicendati negli anni sulla linea Agrigento-Milano.
    Il convoglio fu istituito negli anni 50 allepoca delle grandi migrazioni interne e collegava Milano con Catania con una sezione in proseguimento per Palermo. Nel 2007 il treno da giornaliero venne reso solo quadrisettimanale da Milano e gli altri 3 giorni limitato alla tratta Roma Agrigento.
    Nei giorni in cui parte da Milano è il treno con la percorrenza più lunga, percorre infatti i quasi 1600 km che separano le due città in 22 ore e 33 minuti.
    Trenini di NataleCosì tra uninformazione e laltra, inizia la nostra visita a questa interessante mostra ed iniziamo ad essere colpiti dai trenini che sfrecciano sotto i nostri occhi; si va dalla locomotiva a vapore Gr.740 degli anni 60-70 perfettamente riprodotta e con il realistico effetto vapore consentito dalle nuove tecnocogie modellistiche che ne riproduce anche i suoni, al locomotore prima diesel poi elettrico D443 e al locomotore elettrico E636 degli anni 70-80, lo stesso E636 negli anni 90-2000 ma di color beige con le carrozze color rosso fegato prima e successivamente di color blu-verde, il locomotore E646 con le stesse carrozze dal 2006 al 2008 e il locomotore E633 dal 2008 ad oggi.
    Infine è possibile osservare il più moderno e attuale Elettrotreno Ale501 Minuetto in livrea verde-blu che oggi svolge il collegamento regionale Agrigento-Palermo.