Palermo, sequestrati beni per 1,5 milioni a un imprenditore. Sigilli a immobili, terreni, un'azienda e rapporti bancari

askanews

per askanews

901
76 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo, (TMNews) - Beni mobili e immobili per circa unmilione e mezzo di euro sono stati sequestrati dai carabinieriad Andrea D'Arrigo, imprenditore 72enne di Borgetto, in provincia di Palermo.I sigilli sono stati disposti dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo su richiesta della Dda, sulla scia delle indagini collegate all'operazione "Carthago", che nel 2009 portò all'arresto di 17 presunti affiliati alla cosca di Partinico.D'Arrigo, arrestato in quella occasione, dopo una condanna a 6anni in primo grado, era stato assolto in appello per non avercommesso il fatto. Il tribunale, osservando la notevolesproporzione tra i redditi dichiarati e beni posseduti daD'Arrigo, ha disposto ugualmente il sequestro. I sigilli sono scattati per immobili, terreni, un'azienda, conticorrenti e depositi bancari.

0 commenti