Advertising Console

    Il Comune punta sul fotovoltaico: 10 impianti per le scuole riminesi

    Riposta
    altarimini

    per altarimini

    12
    24 visualizzazioni
    Sono state le scuole "Bertola" di via Euterpe la sede per la presentazione dei dieci impianti fotovoltaici entrati in questi giorni in funzione su 10 scuole riminesi, primo stralcio di attuazione del progetto di solarizzazione degli edifici scolastici comunali che prevede l'installazione di 32 impianti fotovoltaici per la copertura del 15-20% dei loro consumi energetici.
    Oltre alla scuola media "Bertola", infatti, sono stati realizzati gli impianti nelle scuole elementari Celle, Boschetti Alberti, G.B. Casti, F. Casadei, Montessori, Padulli e San Salvatore e nelle scuole medie Panzini, Alighieri e Bertola. Sospeso, invece, l'intervento previsto alla scuola elementare "Ferrari" a causa dei vincoli storico-architettonici dell'edificio.
    "Questo progetto" ha commentato l'assessore alle Politiche ambientali e energetiche Sara Visintin "è il primo passo verso il completamento del progetto Piano Programma "Rimini per Kyoto verso il 3x20", uno dei cardini del Piano di Azione per l'Energia Sostenibile che definirà le azioni da mettere in campo nei prossimi 8 anni per l'attuazione di quanto sottoscritto col Patto dei Sindaci."
    Con l'entrata in funzione di questi 10 impianti, che complessivamente hanno una potenza di circa 120 KWp, verrà prodotta energia elettrica di circa 150.000 KWh all'anno evitando così l'emissione nell'atmosfera di circa 75 tonnellate di CO2.
    Gli interventi, che come programmato si è svolto durante la chiusura delle scuole durante l'estate per non interferire nell'attività scolastica, sono stati realizzato da Anthea, gestore in-house providing del patrimonio immobiliare dell'ente, e si aggiungono ai quattro impianti fotovoltaici già installati presso gli orti delle Celle, la scuola media Fermi e i poli per l'infanzia di Viserba e via di Mezzo, con una produzione di energia pari a 50KW.
    La produzione quotidiana d'energia di ogni singolo impianto sarà monitorata in tempo reale attraverso un display posto all'ingresso della scuola, così da rendere partecipi ragazzi e insegnati dell' eco-sostenibilità del progetto.
    "Un compito educativo e di sensibilizzazione verso le tematiche ambientali" ha detto il Vicesindaco con delega alle Politiche educative Gloria Lisi "non certo secondario negli obiettivi dell'intero progetto. Piuttosto un approccio didattico estremamente importante per i nostri bambini anche per la valenza europea, accanto a quella ambientale, in cui il progetto è inserito."
    L'installazione dei pannelli fotovoltaici è stata anche l'occasione per effettuare interventi manutentivi alle coperture degli stessi edifici scolastici e porteranno un beneficio economico alle casse comunali, nel corso dei 20 anni, di circa 110.000 euro attuali.