Grecia, migliaia in piazza: "Austerity ci porta indietro di anni". La protesta ad Atene nel giorno di un nuovo sciopero

askanews

per askanews

901
16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Atene (TMNews) - I tamburi risuonano per le strade di Atene per accompagnare la grande marcia di protesta, l'ennesima che va in scena nella capitale greca, contro le misure di austerità previste per uscire dalla crisi economica. E la ricetta del governo di Samaras e dell'Europa non piace per niente ai manifestanti."Queste misure - spiega un'attivista - in pratica ci riportano indietro di molti anni. Ci vengono tolti tutti i diritti che erano stati conquistati dai lavoratori dopo la Seconda Guerra mondiale e la dittatura"."La gente è qui per protestare - aggiunge un insegnante - perché ci vogliono portare indietro di secoli. Cancellano i nostri diritti e privano i nostri figli di un futuro"."Quello che sta accadendo - conclude un dipendente delle dogane - e ancora di più quello che accadrà in futuro non servirà a migliorare la situazione. L'unica cosa che possiamo fare è abolire queste misure".La protesta, che mostra quanto siano distanti le posizioni politiche e quelle della popolazione, va in scena mentre in Parlamento si sta svolgendo il dibattito sulla controversa legge pluriennale 2013-2016 che fissa tagli per 18 miliardi di euro e che costituisce un passaggio chiave per sbloccare la tranche di aiuti da 31,5 miliardi di euro da parte dell'Fmi e dell'Unione europea.

0 commenti