Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - Raid contro la Solidarietà

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,4K
    5 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo Teleacras Agrigento del 26 gennaio 2009. Raid vandalico e di violenza contro la Tenda della Comunita missionaria "Porta aperta" ad Agrigento. Le immagini sono registrate da Angelo Ruoppolo con la sua telecamera portatile Panasonic (per il video seleziona Alta qualità in basso a destra dello schermo ).
    Ecco il testo: E' appena volata via la folata del vento barbarico. L'orda vandalica ha imperversato. Così, immaginate, più veloce dell'obiettivo della telecamera. Due balordi che entrano dentro. Aggrediscono il custode. Un extracomunitario che si guadagna il suo pane quotidiano. Lo insultano e lo picchiano. Selvaggiamente. Poi afferrano una croce in legno. Eccola. E colpiscono il malcapitato, adesso ricoverato, con un braccio fratturato, in Ospedale, al "San Giovanni di Dio". Agrigento, la notte della domenica del 25 gennaio. Fredda e tempestosa. L'una e 30 circa prima dell'alba. La piazza Cavour. La tenda della Comunità missionaria "Porta Aperta", ecco come è scritto quì..... e del Rotary Club Agrigento, Distretto Sicilia Malta..... Poi il messaggio all'ingresso, poche parole che però significano tanto, leggiamole...... "Benvenuto, ti stavamo aspettando" ..... Ed è vero.... Da anni le suore ed i volontari della Comunità regalano un sorriso al mattino, il pomeriggio e la sera. Insieme. Il biliardo, il tavolo da ping pong, la lettura, la musica, anche i Corsi di scacchi, quì, leggete.Poi, altri cartelli: "gareggiate nello stimarvi a vicenda", tratto dalla Bibbia.. Poi.... "Beati i puri di cuore perchè vedranno Dio"...... Ecco perchè e come se una Chiesa fosse stata profanata, come se il male avesse infierito nella casa di Dio. Le immagini sono testimoni. Ecco un libro, giù, a terra, è la Sacra Bibbia.Poi vetri frantumati. Sedie e tavoli, sollevati e lanciati. La croce in legno, usata come bastone, contro l'extracomunitario, uno come lui, che adesso è quì, al posto del suo compagno. La Tenda della Comunità missionaria "Porta Aperta" come una oasi nel deserto, un giardino di speranza, un albero verde anche durante l'inverno, una goccia sempre calda nello stagno di ghiaccio, una rondine che vola anche se non è primavera. Adesso tutto ciò rischia di essere cancellato. Le suore sono indignate. Forse, ed hanno ragione, hanno anche paura. Hanno denunciato i due vandali ai Carabinieri e l'extracomunitario ferito li ha riconosciuti. Il Viale della Vittoria, i bar, i palazzi, la piazza, le panchine, le aiuole, i giochi per i bambini, anche il palco già montato dove si ballerà e si canterà per la Sagra del Mandorlo in fiore. La Tenda invece è in bilico, come la vela strapazzata di una barca naufragata. Loro, le suore, resisteranno o rinunceranno ? La citta di Agrigento è dalla loro parte. Anche il disegno di Gesù è stato strappato, scaraventato giù. Però..... "Io sono con voi, tutti giorni"......