Advertising Console

    Kick boxing finali mondiali Petrosyan Tgsport Retesole

    Riposta
    tgroma

    per tgroma

    10
    1 840 visualizzazioni
    SERVIZIO DEL TGSPORT DI RETESOLE A CURA DI ELISABETTA MAZZEO.
    I migliori kickboxer al mondo in cerca di gloria. Otto moderni gladiatori a sfidarsi con calci e pugni sul ring romano, nell'impianto dove l'allora Cassius Clay vinse la medaglia d'oro olimpica nel 1960.

    Emozioni e tensione alle stelle per Glory Final 8, l'epilogo della lega mondiale di kickboxing e arti marziali, andato in scena davanti ad oltre cinque mila spettatori accorsi al Palalottomatica per il grande evento, in onda in mondovisione in 183 paesi collegati in tutto il pianeta.

    Il più grande, il più forte si conferma sempre lui: la star più attesa Giorgio Petrosyan, l'italo-armeno campione del mondo in carica e già principale candidato alla vittoria finale.

    Al termine di una competizione eliminatoria avvincente e durissima il mezzo sangue azzurro ha conquistato la prestigiosa cintura battendo nella finalissima per il titolo, l’olandese Robin Van Roosmalen. Incontro di grande intensità e spettacolo giocato a viso aperto dopo una fase di studio durata appena qualche secondo. I due contendenti chiudono in piedi, la palla passa ai giudici che decretano la vittoria di Petrosyan per la gioia del pubblico e, naturalmente, del protagonista.