Ruoppolo Teleacras - Mafia, stragi e colpo di Stato

Prova il nostro nuovo lettore
Bestiacane
634
70 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il servizio di Angelo Ruoppolo Teleacras Agrigento del 29 maggio 2010. Dopo Grasso e Veltroni anche l'ex Presidente della Repubblica, Ciampi, rilancia : "dietro le stragi di mafia del 93 lo spettro del colpo di Stato".
Ecco il testo:
'' Non vi è democrazia senza verità ''. Ecco le parole di Ciampi. '' La democrazia tradita, e chi ha tradito ? Lo si scopra ''. Ecco l' appello di Veltroni. '' Le stragi del 93 funzionali ad una entità politica ''. Ecco l'ipotesi di Grasso. Dunque, ancora Ciampi : '' adesso è il tempo della verità . Chi si è nascosto dietro le stragi del 92 e del 93 ? . Chi ha esploso le bombe contro il mio Governo di allora ? Il Paese ha diritto di saperlo, per evitare che la stessa stagione si ripeta in futuro ''. Carlo Azeglio Ciampi invoca : '' sia rotto il muro del silenzio. 92 e 93, Stato e mafia, il periodo più oscuro della Repubblica. Chi armò la mano degli attentatori? Fu solo la mafia ? O anche l' anti -- Stato, annidato dentro e contro lo Stato ? ''. L'epoca : il collasso politico, dopo Tangentopoli, e finanziario, per la svalutazione della lira. Ecco perchè Ciampi azzarda : '' l' Italia rischiò il colpo di Stato ''. Poi il ricordo : '' il 27 luglio del 93, alle ore 23 e 14, la bomba a Milano, in via Palestro, 5 morti, dopo le stragi di Roma e Firenze. Non esito a dirlo : ebbi paura che fossimo a un passo da un colpo di Stato. Lo pensai allora, e lo penso ancora oggi. Alle 4 della notte parlai con Scalfaro : '' Presidente, dobbiamo reagire". Alle 8 ho riunito il Consiglio dei Ministri. Poi il golpe non vi è stato. Però su quella notte, e sui giorni prima e dopo, resta un velo di mistero che è giunto il momento di squarciare, una volta per tutte. Perchè le bombe sono iniziate quando è iniziato il mio Governo. Le stragi del 92 e poi perchè si sono concluse, e poi perchè sono esplose le bombe e poi perchè poi nulla ? Concatenazione di eventi, secondo una catena, o senza ".

0 commenti