Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - D'Orsi avvisato si difende

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,4K
    63 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo ( http://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538?ref=search ) Teleacras Agrigento del 12 ottobre 2011. Procura e Guardia di Finanza di Agrigento notificano al presidente della Provincia un avviso a comparire. Ipotizzati i reati di truffa, peculato e concussione.
    Ecco il testo :
    La Procura di Agrigento ed il Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza hanno notificato al presidente della Provincia, Eugenio D'Orsi, un avviso a presentarsi per rendere interrogatorio come persona sottoposta a indagini. I reati ipotizzati sono peculato, concussione e truffa. All'esame dell' inchiesta vi sono alcuni atti compiuti dal presidente D' Orsi, che, tra l'altro, avrebbe piantumato nella sua villa 40 palme acquistate dalla Provincia e che sarebbero state destinate a spazi di verde pubblico, aiuole di scuole e al giardino botanico. E per dirigere i lavori di piantumazione dei 40 esemplari di tipo "Washingtonia" si sarebbe avvalso di due dipendenti della Provincia utilizzandoli negli orari in cui avrebbero dovuto prestare servizio in altre mansioni. Piu' nel dettaglio, a lavorare a casa di D'Orsi sarebbero stati l'agronomo Giovanni Alletto e l'architetto Vincenzo Buono, nominato direttore dei lavori e responsabile della sicurezza per le opere di ristrutturazione della proprieta' di D' Orsi. Il tutto gratuitamente, anche se l'architetto avrebbe emesso una fattura di 700 euro come acconto per un compenso mai percepito. E per concludere i lavori, il presidente D'Orsi si sarebbe servito di due imprese gia' impegnate in appalti con la Provincia. Piu' nel dettaglio, la "Consolida" di Gaspare Chianetta avrebbe compiuto lavori di scavo e di trasporto merce, e D'Orsi avrebbe ottenuto uno sconto del 30 per cento. E la "Manutencoop" avrebbe prestato gratuitamente opere di ristrutturazione del valore di oltre 10mila euro. Ed ancora, D'Orsi avrebbe conferito incarichi esterni per esigenze che l' Ente Provincia avrebbe potuto fronteggiare con proprio personale. Irregolari sarebbero anche gli affidamenti dei servizi alberghieri in occasione di alcuni spettacoli del cartellone della Provincia. Le indagini, in corso da due anni, sono coordinate dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo, e dal sostituto Giacomo Forte...intervista Eugenio D'Orsi...