Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Ruoppolo Teleacras - Contrada, fine pena

5 anni fa19 views

Il servizio di Angelo Ruoppolo ( https://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538 ) Teleacras Agrigento dell' 11 ottobre 2012.
Bruno Contrada da oggi e' libero. Ha scontato 8 anni di detenzione. Dal luglio 2008 ai domiciliari. " Non mi pento di nulla, rifarei tutto quello che ho fatto".
Ecco il testo :
E' libero da oggi, giovedi' 11 ottobre 2012. Bruno Contrada, fine pena. L'ex 007 dei Servizi segreti ha scontato la condanna a 10 anni di reclusione per concorso esterno all' associazione mafiosa. Il Tribunale di Sorveglianza di Palermo ha concesso la proroga sull'applicazione della pena accessoria di 3 anni di liberta' vigilata. Il 2 settembre scorso Contrada ha compiuto 81 anni di eta', e dal 24 luglio 2008 e' detenuto agli arresti domiciliari, nella sua abitazione a Palermo, perche' e' malato, grave stato di salute. Lo scorso 6 giugno la Cassazione ha dichiarato non ammissibile il ricorso di Bruno Contrada contro la decisione della Corte d' Appello di Caltanissetta che l' 8 novembre 2011 ha risposto no alla richiesta di revisione del processo in cui Contrada e' stato condannato a 10 anni di reclusione. La sentenza di condanna e' stata emessa il 5 aprile del 1996 dal Tribunale di Palermo, ed e' esecutiva, in Cassazione, dal 10 maggio del 2007. Contrada si costitui' in carcere a Santa Maria Capua Vetere il giorno successivo, l' 11 maggio. E fu il Tribunale di Sorveglianza di Napoli a concedergli i domiciliari, il 24 luglio 2008. Poi, l' 1 ottobre 2008 il trasferimento a Palermo, a casa sua, con la moglie Adriana. Tra custodia cautelare preventiva, detenzione in carcere e arresti domiciliari Bruno Contrada ha scontato 8 anni di detenzione. Ha usufruito dei benefici di legge che assegnano un bonus sulla pena da scontare di 45 giorni ogni 6 mesi in caso di buona condotta. E' stato arrestato il 24 dicembre 1992 e detenuto in carcere fino al 31 luglio 1995. Dall' 11 maggio 2007 al 24 luglio 2008 e' stato detenuto nel carcere militare a Santa Maria Capua Vetere. Poi i domiciliari, adesso la liberta'. Alcuni giorni addietro ha dichiarato : "rifarei tutte le cose che ho fatto e non mi pento di nulla. Si accertera' e provera' che ho servito fedelmente lo Stato e le sue Istituzioni. Ma probabilmente quel giorno lo vedranno i miei figli e nipoti ''...intervista Bruno Contrada.