In Brasile gara di bellezza per difendere i diritti delle trans. "Ci sentiamo bellissime, siamo come le altre donne"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
816 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Rio de Janeiro, (TMNews) - Ostentare il proprio corpo per difendere il proprio diritto ad esistere a ad essere se stessi. Per la prima volta in Brasile, a Rio de Janeiro è stato organizzato un concorso di bellezza per transessuali; le 90 partecipanti vedono in questa gara un'occasione per avere visibilità e abbattere i pregiudizi, partendo proprio da quello che il mondo troppo spesso non accetta: il loro corpo."Noi ci sentiamo bellissime durante un evento come questo, quando ci troviamo di fronte al pubblico con la nostra bellezza transessuale - dice Sabrina Mab, una delle partecipanti - Mostriamo alla società che siamo come qualsiasi altra donna"."Vogliamo avere il diritto di scegliere il lavoro che vogliamo - aggiunge Barbara Aires, presidente dell'associazione transessuali e travestiti di Rio - il diritto di non essere escluse, di non essere obbligate a prostituirci e a vivere per strada".

0 commenti