Advertising Console

    Alfano: le primarie Pdl siano più aperte possibili - VideoDoc. Risultati in Sicilia non cambiano nulla a livello nazionale

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    9 visualizzazioni
    Palermo, (TMNews) - "Io penso a primarie che siano le più aperte possibili. Vedremo le disponibilità durante questi giorni che ci separano dalla chiusura dei termini per la presentazione delle candidature alle primarie". Lo ha detto il segretario politico del Pdl Angelino Alfano, rispondendo ai giornalisti che a Palermo gli hanno chiesto un commento sull'ipotesi di primarie di coalizione del centrodestra."Di certo la nostra rotta - ha proseguito Alfano - prevede un allargamento il più possibile ampio a tutti i cittadini che hanno voglia di contribuire con il loro voto e la loro scelta a rafforzare un'area che in Italia è sempre stata maggioritaria, e ha avuto un perno nel Popolo della Libertà"."Il patto nazionale di sinistra prevede l'accordo tra Bersani e Vendola. Il patto regionale di sinistra prevede l'accordo tra Bersani e Casini. Anche se dovesse vincere la sinistra qui - ha detto Alfano -, Bersani non smonta il patto con Vendola perché qui ha vinto con Casini. Quindi non cambia nulla a sinistra. Nel campo nostro, dell'area alternativa alla sinistra, la candidatura di Musumeci è sostenuta da un unico partito nazionale, il Pdl, e poi dalla lista Musumeci, e Cantiere Popolare che ha impronta fortemente siciliana. Quindi neanche dal nostro punto di vista neanche cambia qualcosa a livello nazionale.