Ruoppolo Teleacras - Auto e moto rubate

Bestiacane

per Bestiacane

3,3K
31 visualizzazioni
Il servizio di Angelo Ruoppolo Teleacras Agrigento del 18 dicembre 2009. Un favarese arrestato dai Carabinieri per ricettazione: le fotografie stupefacenti del deposito della refurtiva, tra telai, automobili, moto e blocchi motore. (per il video in alta qualità clicca su HQ in basso a destra dello schermo).
Ecco il testo:
Automobile o motocicletta. E' stata rubata? A Favara sarebbe stata trasportata. In un magazzino sarebbe stata depositata. E dentro il garage è stata smontata. Incredibile, quasi impossibile. Invece è davvero vero. Ecco le fotografie scattate dai Carabinieri della Tenenza di Favara, agli ordini del tenente Gabriele Treleani. Quì, tra di essi, riconoscete forse il blocco motore di una vostra automobile ? I Carabinieri ne hanno contati 32. Già smontati, poi sequestrati, in attesa della restituzione al proprietario. Eccola quì. Proprietario, la riconosci? E una Porche Carrera grigia. Senza targa. In attesa del padrone. Eccoli quì, sono tanti sedili di automobile. L' imbarazzo della scelta. Quasi come tante giacche da uomo appese lungo gli scaffali di un negozio di abbigliamento. Poi ancora sportelli, fiancate ed oggetti meccanici. Eccoli quì. Uno scooter marca Gilera, modello Typhoon, rubato a Realmonte il 15 luglio del 2007. Poi ancora, dietro il Typhoon, una Vespa Piaggio rubata ad Agrigento il 10 ottobre del 2007. E poi ancora uno scooter Piaggio modello Nrg, rubato a Porto Empedocle il 5 ottobre del 2007. Eccoli quì insieme, il Typhonn, la Vespa e l' Nrg, uno a fianco dell' altro, ed una panoramica sul contorno della refurtiva. I Carabinieri quasi non credono ai propri occhi. Un bazar del rubato e ricettato, un supermercato dell' usato a prezzo scontato, tutto e di tutto. Ecco il telaio di un' automobile Hyundai Atos, rubata a Favara il 15 dicembre scorso. A destra colonne di ruote e cerchioni. Ed a sinistra la fiancata anteriore di una Fiat Punto rubata ad Agrigento il 16 dicembre scorso. Poi, ecco il telaio di una Fiat Panda, rubata a Favara il 13 dicembre scorso e già in sala operatoria per l' intervento di smontaggio. Lui è Giovanni Nona, 26 anni, di Favara, celibe, disoccupato. Lui, Nona, è accusato di ricettazione, perchè è stato sorpreso dai Carabinieri dentro il magazzino intento a smontare telai e parti meccaniche.