Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - "Fuoco da Ciro"

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,5K
    29 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo Teleacras Agrigento del 18 febbraio 2010. L' ombra del racket infiamma la notte a Palermo. Appiccato il fuoco in un bar nella zona del porto appena inaugurato.
    Ecco il testo:
    Sul mare blu notte ha luccicato il rosso del fuoco. Sul Tirreno del porto di Palermo hanno cavalcato le onde dei riflessi delle fiamme. In via Emerico Amari, approfittando delle tenebre prima dell' alba, ha camminato l' ombra nera del racket. La mano attentatrice verso un indirizzo. Il civico 37. Il bar Ciro's, miscela tra napoletano ed inglese, che tradotto è "Da Ciro" . Il locale è stato appena inaugurato. Il caffè quasi nel centro di Palermo, panoramico sul golfo. Ignoti hanno forzato e scardinato lingresso. Poi sarebbe stato riversato del liquido infiammabile. Poi, come da copione, è stato appiccato il fuoco. Una pattuglia della Polizia, durante i servizi di controllo, si è accorta delle fiammate fuori dal locale. I Vigili del fuoco, subito sul posto, hanno domato l' incendio. Innanzi al bar è stato scoperto un guanto in tessuto, ancora impregnato di liquido infiammabile. Il bar Ciro's è stato costretto a sospendere le attività. I danni sono ingenti. La porta centrale a vetri scorrevoli, il tetto in legno, poi le pareti annerite dal fumo. La rabbia e l' indignazione della società civile. Il comitato "Addiopizzo" e l'associazione antiracket "Libero Futuro" esprimono " sostegno incondizionato ai titolari dell'attività Ciro's, per il vile atto intimidatorio subito e denunciato. Si tratta - è sottolineato - di un attacco a tutto il movimento antiracket ". Infatti, il bar Ciro's ha aderito alla rete cosiddetta "Pizzo free" , dall' inglese "liberi dal pizzo" . "Pizzo free" è stata partorita dallo stesso "Comitato Addiopizzo" e riunisce tutti gli esercizi commerciali che dichiarano pubblicamente di non pagare le estorsioni.