Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - Marijuana produzione propria

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,5K
    351 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo ( https://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538 ) Teleacras Agrigento del 26 settembre 2012.
    Operazione congiunta dei poliziotti di Niscemi e Vittoria. 5 arresti. Sequestrati oltre 60 chili di marijuana. Sul mercato avrebbero fruttato 300mila euro.
    Ecco il testo :
    A casa di lui, che abita con lei, che e' la moglie di lui, la Polizia ha scoperto 13 sacchi di plastica contenenti marijuana per 10 chili. E cosi' lui, Antonio Paravizzini, 40 anni, e' stato arrestato, ed e' stata ammanettata anche lei, Carmela Occhipinti, 28 anni. Alla donna sono stati concessi i domiciliari perche' madre di un minorenne. Poi, lui e' stato sorpreso intento a tentare di fuggire a bordo di un'automobile. I poliziotti hanno perquisito il terreno intorno al casolare, e in una serra di pomodori si sono imbattuti in piante di marijuana, e altra droga gia' essiccata, per 15 chili. E cosi' e' stato arrestato lui, Francesco Torres, 22 anni, perche' durante la perquisizione e' scappato. "Ma dove corri, dove vai" , stop : e' stata perquisita la sua automobile e dal cofano sono saltati fuori 3 sacchi di plastica con dentro 25 chili di marijuana. I poliziotti si sono galvanizzati, come se avessero fumato marijuana, e in preda all'entusiasmo hanno perquisito a tappeto anche un'azienda agricola confinante di proprieta' di lui e dove sono stati scoperti altri 5 chili di marijuana. E cosi' lui, Giovanni Ficicchia, 42 anni, il proprietario, e che e' il padre di Francesco Torres, figlio della seconda moglie di lui, e' stato arrestato appena rientrato a casa. In manette anche lui, Benedetto Torres, 20 anni, fratello di Francesco. Ed anche nella serra di Ficicchia, cosi' come tra i pomodori di Paravizzini, sono state sequestrate altre piante di marijuana mimetizzate tra gli ortaggi. Ecco il brillante epilogo di un blitz dei poliziotti di Niscemi e di Vittoria a Vittoria, in contrada Fondo Abate. Le indagini sono scattate due mesi addietro, alla ricerca della fonte di approvvigionamento di droga del mercato di Niscemi. I sospetti che fosse Antonio Paravizzini il motore primo di un ciclo di produzione a ritmo battente si sono rivelati fondati. I 5 arrestati sono di Vittoria e risponderanno di coltivazione di stupefacenti a fini di spaccio. Si tratta di almeno 60 chili, e la marijuana, al dettaglio, avrebbe fruttato circa 300mila euro, perche' adesso la si vende a 5 euro al grammo.