Tullio Pericoli disegna la storia dell'arte attraverso l'albero. L'artista presenta il suo libro "Attraverso l'albero" (Adelphi)

askanews

per askanews

847
96 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Una "piccola storia dell'arte" raccontata "Attraverso l'albero", da Giotto a Saul Steinberg, nell'interpretazione di Tullio Pericoli. Il piccolo libro pubblicato da Adelphi è un gioiellino che è stato presentato alla Libreria Centofiori di Milano."La pittura - ci ha detto Pericoli - lo ha sempre un po' emarginato, nel passato l'albero è stato ai bordi dei quadri, ha fatto parte della scenografia. Io ho scelto i pittori e gli alberi dipinti da questi pittori che mostrassero una differenza nell'interpretazione pittorica, cioé che fossero alberi che, rispetto ai precedenti avessero qualcosa di differente".Il libro nasce a fine anni Novanta dalla proposta di un editore tedesco di illustrare il racconto "L'uomo che piantava gli alberi" di Jean Giono. E per farlo Pericoli ha scelto una via piuttosto originale. "Non mi piace la parola illustrare - ha, un po' sorprendentemente aggiunto l'artista - e così quando l'editore tedesco mi ha chiesto di illustrare i racconti di Giono io ho cercato di fare tutt'altro, qualcosa che fosse legato all'albero, alla sua storia, ma che non descrivesse le vicende del racconto".Famoso in tutto il mondo per i suoi ritratti degli scrittori , Tullio Pericoli svela anche uno dei suoi segreti nell'approccio ai vari Kafka, Beckett o Montale. "Portare sulla faccia una parte del loro lavoro, dei loro testi, delle loro idee, delle loro scritture, insomma del loro movimento mentale".

0 commenti