Piemonte è "tecnicamente fallito", Cota: situazione preoccupante. La sanità ha un buco di 900 mln, in bilancio 10 mld di debiti

askanews

per askanews

847
84 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Torino, (TMNews) - "Noi abbiamo fatto molto in questi anni, la spesa sanitaria è stata messa sotto controllo ma la situazione debitoria della Regione è molto preoccupante".E' un ritratto a tinte fosche quello che il presidente del Piemonte, Roberto Cota, traccia della situazione finanziaria della sua Regione. Una conferma dell'allarme già lanciato in commissione bilancio dal suo assessore alla Sanità, Paolo Monferino:"Che la Regione sia tecnicamente fallita lo ripeto. Se si continua così siamo falliti".I 900 milioni del buco della sanità pesano su un bilancio che conta 10 miliardi di debiti. La voragine è frutto di trasferimenti previsti e poi cancellati dal bilancio della Regione ma mantenuti in quelli delle Asl. Un riequilibrio dei conti a questo punto è necessario anche per garantire il pagamento degli stipendi. Per i piemontesi, dunque, si annunciano tempi di magra:"Qualche sacrificio va fatto chiuderemo qualche struttura. Lo sforzo è farlo senza togliere servizi e qualità. Ci sarà qualche disagio in più".Intanto il piano è quello di tamponare la situazione con gli introiti dei fondi immobiliari.

0 commenti