Advertising Console

    Romagna Express 2019 fa tappa a Rimini, nel segno di John Cage

    Riposta
    altarimini

    per altarimini

    12
    12 visualizzazioni
    Giovedì 11 ottobre farà tappa a Rimini il "Romagna Express 2019", treno a vapore che in questi giorni sta attraversando le principali città della Romagna per promuovere la candidatura di Ravenna a Capitale europea della Cultura per l'anno 2019.
    Il treno partito lunedì' 8 ottobre da Ravenna, ha fatto tappa a Faenza, Forlì e Cesena, fino all'arrivo a Rimini previsto per giovedì mattina.
    In ogni tratta, da una città all'altra, viaggeranno studenti delle superiori delle rispettive città di partenza. Per quanto riguarda Rimini, saranno gli alunni degli Istituti Einaudi, Marco Polo e Valturio, che la mattina del 12 ottobre, partiranno per l'ultimo viaggio del treno, che farà ritorno a Ravenna.
    La giornata dell'11 ottobre sarà dedicata alla musica e allo spettacolo, rievocando il viaggio in treno attraverso l'Emilia Romagna, del musicista e performer John Cage, che nel 1978, vide proprio come ultima tappa la tratta tra Ravenna e Rimini. Alle ore 10.30 il treno verrà accolto dalla Banda città di Rimini, che accompagnerà i ragazzi provenienti da Cesena, fina al cinema Settebello. Qui il musicologo Franco Masotti rievocherà il viaggio di John Cage assieme ad Andrea Felli, Roberto Paci Dalò e Leonardo Sonnoli. Alle 18.30, agli Agostiniani, lo spettacolo di Fabio Mina "Always see everything". In serata, alle 21, al Teatro degli Atti, Dulcamara Teatro presenta "Babilonia" spettacolo di teatro danza.
    Il Treno della Cultura "Romagna Express 2019" si inserisce nel quadro delle attività, per supportare la candidatura di Ravenna a Capitale europea della Cultura. Un percorso che vedrà il suo culmine nel 2014 quando sarà annunciata la città italiana, che riceverà il titolo. Un'occasione importante di collaborazione tra le principali città romagnole. L'assessore alla Cultura di Rimini, Massimo Pulini, ha sottolineato come attraverso questo treno, si sviluppa un primo legante simbolico delle relazioni che si andranno a creare tra le città della futura Provincia Romagna. Se su altri fronti quindi pare ancora distante una relazione tra i vari Comuni, dal punto di vista culturale questa nuovo rapporto sembra nascere sotto i migliori auspici. "La cultura è più avanti", ha sottolineato Alberto Cassani, Coordinatore Ravenna 2019.