Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - Chi non lavora non fa l'amore

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    1,9K
    109 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo Teleacras Agrigento dell' 1 aprile 2010. Blitz dei Carabinieri tra Misilmeri e Bolognetta. Arrestati due mariti. Loro accudiscono i figli e le mogli si prostituiscono per sanare i conti di famiglia.
    Ecco il testo:
    "Chi non lavora non fa l'amore, questo mi ha detto ieri mia moglie" . Così canta Adriano Celentano. Ed in Sicilia, a Misilmeri e Bolognetta, in provincia di Palermo, il testo della canzone del molleggiato è stato rispettato davvero alla lettera. "Io, marito, lavoro, in casa, accudisco i figli, però tu, moglie, lavori anche, il mestiere più antico, ti prostituisci". Sì, ed è rischioso, perchè, come si suol dire in Sicilia, "quando la moglie esce fuori di casa dentro resta il cornuto". Ed allora ecco uno stratagemma. "Sì, tu moglie ti prostituisci, però in casa". Solo più raramente le mogli sono state accompagnate dai mariti a casa dei clienti, ed anche in alcuni alberghi, a Cefalù o a Palermo. Il marito aspetta fuori, la moglie lavora, incassa, e poi i due rientrano a casa . Blitz dei Carabinieri che hanno arrestato due mariti. Uno, ecco le iniziali del nome, è G S, come genialmente sperto, ha 35 anni, ed è di Misilmeri. L' altro è A B, come abbastanza bravo, 28 anni, ed è di Bolognetta. Le indagini si sono protratte per un anno, e dietro l' aberrazione dello sfruttamento della prostituzione è emersa la cruda miseria che attanaglia tante famiglie. Sì perchè le due mogli sarebbero state costrette a prostituirsi per sanare i conti di famiglia, pagare le bollette a fine mese, le rate della moto o dellautomobile. Il marito è disoccupato, si veste da babysitter ed accudisce i figli minorenni. La moglie intrattiene i clienti. Prestazioni tra i 100 ed i 150 euro. Le intercettazioni. Uno dei due mariti parla con la moglie ed è entusiasta: "sai, bella, il nostro annuncio è stato pubblicato tra i primi sul Giornale. Adesso chissà quanti clienti" . All' annuncio però oggi hanno risposto i Carabinieri.