Renzi: su Firenze Marchionne si sciacqui la bocca - VideoDoc. Il sindaco: le sue frasi fanno male alla Fiat

askanews

per askanews

870
48 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Firenze (TMNews) - "Quella è una frase fortemente sbagliata, che non ha senso e che fa male alla Fiat. Se io fossi oggi un azionista della Fiat, sarei arrabbiato con Marchionne".Lo ha detto il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, tornato sulle dichiarazioni di ieri dell'amministratore delegato di Fiat, che ha parlato di "una città piccola e povera" a proposito del capoluogo toscano.Una frase che danneggia la stessa casa automobilistica, ha aggiunto Renzi, "non soltanto perché si vendono meno Fiat a Firenze ma anche e soprattutto perché se vogliamo dire che l'Italia è un grande Paese non si può pensare di non valorizzare la straordinaria storia e bellezza di Firenze"."Io credo che Sergio Marchionne abbia tutti i diritti di questo mondo di prendersela con me se non mi ritiene il suo candidato preferito", ha detto ancora Renzi. "Non c'è nessun tentativo di bloccare le considerazioni politiche di Sergio Marchionne. Ma su Firenze non si scherza. Se Marchionne se la vuole prendere con me, lo faccia, ma cortesemente prima di parlare di Firenze, com si dice da queste parti, si sciacqui la bocca. Firenze -ha ribadito il sindaco e candidato alle primarie del centrosinistra- è una città di una bellezza e di un valore riconosciuti in tutto il mondo".In seguito alla polemica, la Fiat ha diffuso una nota nella quale Marchionne sostiene che le sue parole sono state "estratte dal contesto".

0 commenti