Oro e banconote sequestrate negli aeroporti di Palermo e Napoli. Due importanti operazioni delle Guardia di finanza

askanews

per askanews

867
58 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Palermo (TMNews) - Gli aeroporti italiani sempre più crocevia di traffici illeciti, come confermano le due importanti operazioni delle Guardia di finanza. All'aeroporto palermitano "Falcone-Borsellino", è stato scoperto un lucroso traffico di oro e preziosi da Singapore. I militari hanno sequestrando più di 500 oggetti in oro di elevatissimo pregio e manifattura per un peso netto di oltre 3 kg, ed un presumibile valore commerciale di oltre 200mila euro. Una persona di origine cingalese di 54 anni è stata denunciata con l'accusa di contrabbando. Il trafficante, residente a Palermo da 25 anni, ufficialmente domestico, negli ultimi mesi aveva effettuato frequenti viaggi in oriente, con scali insoliti in altri Paesi europei, che hanno insospettito i berretti verdi.All'aeroporto napoletano di Capodichino, invece, un asiatico residente a Parigi è stato arrestato mentre tentava di prendere il volo con una grossa somma di denaro nascosta tra le parti intime ed il doppiofondo della giacca. Quella che sembrava l ennesima violazione valutaria, in realtà era invece l'opera di un falsario: i numeri di serie delle oltre 200 banconote, fresche di stampa, erano infatti tutti uguali. Il ventiseienne è stato arrestato.

0 commenti