Spagna, migliaia di nuovo in piazza contro l'austerity. Accuse al governo Rajoy. "Nessun futuro per i giovani"

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

917
16 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Madrid (TMNews) - Gli spagnoli tornano in piazza per dire no, in massa, alle misure di austerità del governo. La manifestazione, con migliaia di partecipanti, è stata convocata dai sindacati, uniti dallo slogan "Vogliono rovinare il Paese, bisogna impedirlo"."E' davvero una brutta situazione - dice una signora - e le cose stanno andando veramente male. Ci sono molti tagli, molta povertà, molta miseria. E la colpa è della crisi, ma anche del governo"."Le manifestazioni - aggiunge un uomo - non si fermeranno finché il governo di Mariano Rajoy continuerà a impoverire la popolazione".Particolarmente preoccupati, e arrabbiati, i giovani spagnoli. "La situazione per i giovani in Spagna - conclude un manifestante - è terribile per una sola ragione: per noi non c'è futuro. Siamo costretti a emigrare per poter trovare lavoro".La disoccupazione infatti continua a correre e ora ha raggiunto il 24,63% della popolazione attiva. Una percentuale impressionante che, nel cuore dell'Europa, ricorda a tutti i Paesi la gravità di questa crisi che sembra infinita.

0 commenti