Advertising Console

    Iran: ora è crisi economica sotto i colpi delle sanzioni. Israele: all'orizzonte si profila una "primavera persiana"

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,2K
    46 visualizzazioni
    Teheran (TMNews) - Le sanzioni economiche internazionali contro l'Iran stanno creando le prime difficoltà alla Repubblica islamica. Come dimostrano queste immagini filtrate attraverso la censura, è nei bazaar, da sempre cuore delle attività commerciali, economiche e politiche di tutti i paesi mediorientali, che prendono forma le proteste. A Teheran i negozianti hanno chiuso i battenti e dato alle fiamme i cassonetti delle immondizie.Il rial, la valuta iraniana, da mesi subisce pesantissime ricadute per le sanzioni contro il controverso programma nucleare di Teheran e ha perso oltre l'80 per cento del suo valore. La stretta economica non ostacola solo il settore petrolifero, fondamentale per l'economia dello Stato islamico, minando le capacità del paese di provvedere a tutti i pagamenti.Sembrano così prendere corpo le previsioni del ministro degli Esteri israeliano Lieberman che dopo le proteste e gli scontri a Teheran provocati dalla crisi, ha dichiarato alla radio militare che "una primavera persiana seguirà la primavera araba". La scadenza si colloca intorno alle elezioni presidenziali iraniane della prossima estate. Il regime iraniano si sta avvicinando a un punto critico e con lui tutto il fragilissimo equilibrio del Medioriente, ad altissimo rischio strategico.