Francia assolve Facebook: non ha violato la privacy degli utenti. Non sono stati resi pubblici sulle bacheche messaggi privati

TM News  Video
838
32 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Parigi, (TMNews) - Nessuna violazione della privacy, nessun baco. Facebook non ha mai pubblicato i messaggi privati degli utenti francesi nella loro bacheca pubblica: questa la conclusione dell'authority francese di Internet. Il Cnil, su richiesta del governo del presidente Francois Hollande, ha aperto una serie di indagini per far luce sul presunto bug di Facebook.Le conclusioni dell'inchiesta hanno confermato che si trattava esclusivamente dei messaggi 'wall-to-wall' e non di informazioni inviate attraverso la messaggeria privata di Facebook. Il problema è sorto a causa del cambiamento di alcuni parametri di riservatezza dei dati tra il 2009 e il 2010, per cui gli utenti erano convinti di scrivere messaggi privati mentre erano conversazioni di dominio pubblico.Questo cambio all'epoca venne duramente condannato dalle authority europee che avevano "vivamente criticato i cambiamenti realizzati a insaputa degli utenti". Per Facebook dunque è archiviata una grana che poteva mettere in difficoltà la popolarità del social network.(immagini AFP)

0 commenti