Addio mortaio, il pesto "come una volta" ora si fa in laboratorio. Ingredienti selezionati e niente additivi chimici

askanews

per askanews

871
333 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Genova, (TMNews) - Dici pesto e pensi al basilico fresco e all'immancabile mortaio. Eppure in alcuni laboratori le certezze del pesto non affondano più nel mortaio. Gli ingredienti, quelli sì, sono originali a partire dal basilico di Prà. Gli strumenti invece cambiano per consentire una produzione su più vasta scala. Massimiliano Rocca, fondatore dell'azienda "Maestri del pesto", ci racconta come avviene questa produzione.La garanzia che da questo laboratorio esca il pesto "come una volta" sta nel rispetto della ricetta tradizionale."Per fare il pesto servono 7 ingredienti quello industriale a volte arriva a contarne 27".Trasferire la maestria delle massaie in un laboratorio è stata dunque la sfida per i fondatori di questa azienda che sorge proprio nel cosiddetto "Parco del basilico" sulle colline genovesi."Il progetto è stato quello di realizzare le cosiddette salse da mortaio senza utilizzare nessun additivo chimico"

0 commenti