Napoli, con la crisi torna anche il contrabbando di sigarette. Scoperto deposito nella zona nord della città

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

916
767 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Napoli (TMNews) - Con la crisi economica si registra un ritorno del contrabbando di sigarette. A Napoli, dopo i sequestri avvenuti nei mesi scorsi, è stato scoperto un vero e proprio deposito con 4,5 tonnellate di sigarette di contrabbando che erano nascoste in un magazzino semi abbandonato della periferia nord della città.A insospettire i finanzieri un furgone che si era immesso su un'arteria viaria molto trafficata provenendo da un podere agricolo apparentemente abbandonato, i militari hanno seguito a ritroso la strada fatta dal mezzo scoprendo il deposito di "bionde". Durante l'irruzione delle Fiamme Gialle sono state arrestate due persone in flagranza di reato che avevano l'incarico di custodire il prezioso quantitativo e di curarne la successiva commercializzazione.I tabacchi lavorati esteri erano destinati al rifornimento delle bancarelle presenti nei quartieri popolari di Napoli.Le organizzazioni criminali sono state prontissime a cavalcare la crisi e a rispolverare le "antiche" fonti di lucro a cominciare proprio dal contrabbando di sigarette.

0 commenti