Advertising Console

    Costa d'Avorio, lo zoo di Abidjan sopravvive alla crisi. Situazione politica-economica mette però in pericolo il centro

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    130 visualizzazioni
    Roma, (TMNews) - I dieci anni di crisi politica in Costa d'Avorio hanno messo a rischio anche la sopravvivenza dello zoo di Abidjan. La struttura ora deve fare i conti con una condizione finanziaria ancora precaria, ma il personale dello zoo e alcune istituzioni statali si impegnano in ogni modo pur di salvaguardare questo impianto, principale attrazione turistica della città, capitale economica del Paese africano.In uno Stato dove la metà della popolazione vive al di sotto della soglia di povertà, è difficile nutrire anche gli animali. L'ingresso allo zoo costa meno di 50 centesimi. La direzione è costretta a chiedere aiuto per mandare avanti il centro."Lo Stato compie dei grandi sforzi per fornirci certi alimenti per gli animali. Per quanto riguarda invece la frutta e i legumi, abbiamo l'aiuto di alcuni supermercati", dice la direttrice dello zoo.Una delle maggiori attrazioni è Can, questo elefante, simbolo della Costa d'Avorio e della squadra di calcio, perchè nato il giorno della vittoria del team alla Coppa d'Africa. Ma Can è l'ultimo ancora in vita dello zoo. Molti animali infatti sono morti, di stenti e di fame.Ma lo zoo sopravvive grazie agli sforzi di molti che ora si stringono intorno a Kita, l'ultima arrivata: un piccolo scimpanzè di appena un anno. Speranza per tutto il centro.Immagini: Afp