Nigeria, nuovi attacchi alle chiese cristiane: 2 morti -VideoDoc. Kamikaze si fa esplodere nello Stato di Bauchi

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

912
38 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Lagos (TMNews) - Sono una donna e un bambino di otto anni ad avere perso la vita nell'attentato kamikaze messo a segno oggi davanti a una chiesa cattolica a Bauchi, capitale dello Stato omonimo, nel nord musulmano della Nigeria. Lo ha indicato la Croce rossa.L'attacco non è stato rivendicato, ma ricorda precedenti attentati compiuti dal gruppo islamista Boko Haram, ritenuto responsabile della morte di 1.400 persone dal 2010 nel nord e nel centro del paese.Bersaglio dell'attentatore era la chiesa cattolica di St.John, dove erano già state adottate severe misure di sicurezza dopo una serie di attentati contro i siti di culto cristiani nel Paese. Mentre i fedeli si sottoponeavano ai controlli all'ingresso della chiesa, il kamikaze si è avvicinato verso le 9 locali (le 10 in Italia), facendosi esplodere a bordo della sua Opel Vectra, ha spiegato il portavoce della polizia di Bauchi. "Si contano tre morti in tutto, il kamikaze, una donna e un bambino. Altre 48 persone sono rimaste ferite in modo grave nell'esplosione", ha precisato il responsabile della Croce rossa dello Stato di Bauchi.

0 commenti