Peter Cameron, un romanzo "britannico" e la maturità d'autore. Lo scrittore americano presenta "Coral Glynn" (Adelphi)

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

928
66 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano (TMNews) - Un romanzo ambientato nell'Inghilterra degli anni Cinquanta che segna un momento di maturità per uno scrittore di talento come Peter Cameron, già apprezzato per il sorprendente "Un giorno questo dolore ti sarà utile". Oggi Cameron presenta "Coral Glynn", che sembra essere una tappa decisiva per la sua maturazione come autore. "Non so - ci ha detto dalla libreria Adelphi di Milano - se è una questione di 'crescere', ma so che si tratta del fatto che volevo fare un libro diverso dai precedenti. E poi certo, sto anche invecchiando". Cameron, che in Italia fa tappa anche a PordenoneLegge, parla poi del suo rapporto con la grande tradizione del romanzo britannico, cui "Coral Glynn" sembra decisamente guardare."Io credo - aggiunge lo scrittore - che, poiché ho letto per così tanto tempo meravigliosi romanzi di scrittrici britanniche, il tono è stato qualcosa che ho trovato facilmente nel mio inconscio".Al centro del romanzo, che assomma in sé molti generi romanzeschi, la figura di una ragazza, Coral per l'appunto, che, come spesso capita con i personaggi di Cameron sembra essere venuta da un altro pianeta."Questo personaggio - confessa l'autore - mi è arrivato in un modo molto particolare. Molti anni fa ho visto l'immagine di una donna fuori da una casa in campagna e io mi sono immaginato che fosse un'infermiera. Che fosse inglese e che fossero gli Anni Cinquanta". Alla fine resta un romanzo difficile da dimenticare, che si insinua lentamente sotto la pelle dei lettori. In un esperienza che lo stesso Cameron vorrebbe "imprevedibile come la vita".

0 commenti