Nella più grande favela di Rio arriva la "polizia della pace". 700 agenti vigileranno sulla sicurezza verso Mondiali e Giochi

Prova il nostro nuovo lettore
askanews

per askanews

906
327 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Rio de Janeiro, (TMNews) - La più grande favelas del Brasile si svuota di narcotrafficanti e si riempie di poliziotti. Alla Rocinha di Rio de Janeiro saranno stanziati in modo permanente 700 agenti che fanno parte di un'unità chiamata "pacificatrice". La loro presenza dà il via alla seconda parte del piano messo in atto dal governo per riportare ordine nelle favelas, in vista dei Mondiali di calcio del 2014 e dei Giochi Olimpici del 2016. Dopo il blitz a novembre con blindati ed elicotteri che ha espulso i trafficanti di droga che dettavano legge, ora è il momento di difendere la comunità dalla micro criminalità e di migliorarne la vita. Il governo si aspetta collaborazione."La comunità ha fiducia in noi - dice il maggiore Edson Santos - Perché lo so? Dopo l'assassinio di un poliziotto grazie alle informazioni della popolazione, in qualche ora abbiamo preso il colpevole. E tutto grazie a quello che ci hanno detto gli abitanti della favelas". Uno degli abitanti invece sceglie una metafora per esprimere il suo ottimismo."Quando si costruisce un edificio all'inizio ci sono dei problemi, e ora noi ne abbiamo alcuni - dice Jairo Farios dos Santos - Ma tutto fa pensare che la situazione migliorerà, per il bene della comunità, per i bambini. Le cose stanno cambiando".(Immagini Afp)

0 commenti