Ruoppolo Teleacras - " Nun te regghe più "

Bestiacane
311
34.394 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il servizio di Angelo Ruoppolo ( http://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538?ref=search ) Teleacras Agrigento del 9 febbraio 2012.
Impazza su Facebook il gruppo "Nun te regghe piu' ". Raccolta di firme in corso per una legge di iniziativa popolare contro i privilegi economici dei politici.
Ecco il testo :
Lo scetticismo, la diffidenza, sono ormai radicati. I cittadini credono poco alle firme. Quanti hanno firmato per i referendum sull'acqua pubblica o per la riforma elettorale. E poi sono stati traditi. Si' perche' l'acqua e' ancora saldamente in mano ai privati. E nessun sindaco, a parte i proclami, immancabili, monta le barricate. E la Corte Costituzionale ha vanificato piu' di 1milione di firme sulla legge elettorale. E la domanda e' ovvia : " ma e' mai possibile che tra coloro che hanno promosso il referendum non vi fosse un costituzionalista capace di calibrare il quesito referendario in modo tale che non fosse bocciato dalla Corte Costituzionale ? ". La risposta e' semplice. Si e' peccato di populismo demagogico. Tradotto piu' semplicemente, tutti all' arrembaggio, ma senza armi e bagagli. Adesso, nel mirino dei rivoluzionari con la firma vi e' la casta, i politici e il loro trattamento economico da favola. Non li si sopporta piu', "nun te regghe piu' '', e l'alfiere della rivolta e della lotta e' Rino Gaetano e la sua "Nun te regghe piu' ''...RITORNELLO GAETANO... "Nun te regghe piu' " e' il titolo del gruppo che impazza su Facebook e che ha promosso l' iniziativa. Si tratta di una raccolta di firme per l'approvazione di una legge di iniziativa popolare. E' una modalita' di approvazione di una legge sancita dal nostro Ordinamento. Sono necessarie 50mila firme, entro il prossimo 10 marzo, da depositare in Cassazione. Ebbene, la legge intende dichiarare illegale il trattamento privilegiato della classe politica italiana. Il titolo della proposta di legge popolare, pubblicata sulla Gazzetta ufficiale numero 227 del 29 settembre 2011, e' : '' Adeguamento alla media europea degli stipendi, emolumenti e indennita' degli eletti negli organi di rappresentanza nazionale e locale ''. Per firmare occorre recarsi nei Comuni di appartenenza dove sono depositati degli appositi moduli. 50mila firme sono il minimo richiesto dalla legge per la presentazione della proposta, e 80mila sono il numero necessario per compensare eventuali errori e anomalie di raccolta. Perche' io, e dico io come tanti, guadagniamo in un anno quanto un parlamentare delle migliaia di parlamentari guadagna in meno di un mese ? Correte in Comune, firmate. Se non ricordate Rino Gaetano e "Nun te regghe piu' ", vi facilito il compito, ricordate sicuramente Zucchero, "Non ti sopporto piu' '', anzi, non vi sopportiamo piu' ...RITORNELLO ZUCCHERO...

0 commenti