Ruoppolo Teleacras - Mercadante ? No comment

Bestiacane
657
34 448 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il servizio di Angelo Ruoppolo ( http://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538?ref=search ) Teleacras Agrigento del 25 febbraio 2012.
Troncante la risposta del difensore di Giovanni Mercadante dopo l' annullamento in Cassazione della sentenza di assoluzione con rinvio a Palermo. In bilico l' insufficienza di prove.
Ecco il testo :
L' avvocato di Giovanni Mercadante, alla domanda del commento, risponde "no comment". Una risposta di ghiaccio, raggelata dalla doccia fredda della Cassazione, che ha congelato, almeno per il momento, la speranza dell' assoluzione definitiva, raffreddando gli entusiasmi speranzosi alimentati dalla sentenza della Corte d'Appello di Palermo che ha assolto Mercadante. Ex deputato regionale di Forza Italia, professione medico radiologo, 6 anni di custodia cautelare, la condanna in primo grado, 10 anni e 8 mesi. Poi l' assoluzione in Appello, adesso la Cassazione, annullamento con rinvio. Altro processo di secondo grado, a Palermo. Ecco tutto quanto tanto da giustificare il "no comment" dell'avvocato di Mercadante, lei, Grazia Volo. La Procura di Palermo ha definito Giovanni Mercadante tanto vicino a Bernardo Provenzano tanto da essere "una Cosa sua, anziche' di Cosa nostra". Capo di imputazione : "medico di fiducia delle cosche, e riferimento politico dei boss", come sarebbe confermato dalle intercettazioni registrate qui dentro, nel box di Nino Rotolo, in viale Michelangelo, a Palermo. Poi, i pentiti Nino Giuffre', Angelo Siino e Giovanni Brusca. Giuffre' racconta : "mi sono rivolto a Mercadante, su consiglio di Provenzano, per eseguire alcuni esami clinici al latitante agrigentino Ignazio Ribisi". Prove non sufficienti, secondo i giudici di Appello. I dubbi della Corte palermitana, pero', non sono stati condivisi dalla Suprema corte romana, che ha dunque rinviato Mercadante alla Corte di Palermo e, nel frattempo, ha condannato in giudicato i coimputati : Nino Cina', 16 anni, il commerciante Paolo Buscemi, 6 mesi per favoreggiamento, e lo stesso Provenzano, 6 anni per tentata estorsione.

0 commenti