Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - "Provincia", precipita la maggioranza

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2K
    33 939 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo ( https://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538 ) Teleacras Agrigento del 2 agosto 2012.
    Si sbriciola la maggioranza al Consiglio provinciale di Agrigento. Approvata una mozione contro l'aumento della tassa Rc auto deliberato dalla Giunta. Pdl : "si e' conclusa l'era D'Orsi".
    Ecco il testo :
    La maggioranza al Consiglio provinciale di Agrigento è già stata più volte in bilico, e adesso precipita dalla corda dell'aumento dell'imposta sui premi di assicurazione della Responsabilità civile auto, la cosiddetta Rca. Contro l'impennata della tassa, proposta dalla Giunta, 14 sono stati i voti a favore e 12 gli astenuti. Semaforo verde quindi alla mozione che impone il ritiro della delibera e che è stata presentata dal Consigliere provinciale del Popolo della libertà, Mario Lazzano. Il vice presidente vicario del Consiglio, originario di Sciacca, adesso commenta entusiasta : "al Consiglio provinciale si è conclusa l' era del presidente D'Orsi, che non gode più di una maggioranza in Consiglio nonostante le innumerevoli nomine di assessori in quota di partiti che lo sostengono a parole, come Movimento per le Autonomie, Partito Democratico e qualche indipendente". Infatti, Mario Lazzano non parla a vanvera. Contro l'aumento al massimo consentito dalla legge della Rc auto, del 3,5 per cento, e quindi dal 12,5 al 16 per cento, hanno votato il Popolo della libertà, La Destra, Sinistra e libertà, e poi alcuni consiglieri del Movimento per le Autonomie, che è il partito di D'Orsi, e altri consiglieri del Gruppo indipendenti. Ufficialmente, Movimento per le Autonomie e Partito Democratico si sono astenuti. Più in dettaglio, hanno votato a favore della mozione i consiglieri Avarello, Spoto e Girasole di Sel, Roberto Gallo per La Destra, poi Lazzano, Paci, Testone, Bennici, Zarbo e il Presidente del Consiglio provinciale Dino Buscemi per il Pdl, Gentile e Nobile Indipendenti, Martello dell' Mpa, e Picone del Patto per il Territorio. Già lo scorso 9 giugno, sabato, innanzi al Palazzo della Provincia, si è scatenato un sit -- in contro l'aumento disposto dall' Amministrazione provinciale in mancanza di concertazione con le Forze sociali e di consultazioni con il Consiglio prima dell'adozione del provvedimento che si ripercuote sulle tasche violentemente tartassate dei cittadini contribuenti. Domani mattina, venerdì, alle ore 11, alla Provincia, conferenza stampa del gruppo Pdl a Sala Giglia, e partecipa il coordinatore provinciale, Nino Bosco .