Advertising Console

    Ruoppolo Teleacras - Messina Denaro è protetto

    Riposta
    Bestiacane

    per Bestiacane

    2,5K
    34 652 visualizzazioni
    Il servizio di Angelo Ruoppolo ( https://www.facebook.com/pages/Angelo-Ruoppolo/40129859538 ) Teleacras Agrigento del 25 agosto 2012.
    Teresa Principato : "Matteo Messina Denaro e' sicuramente protetto a buon livello". Lo scontro sulla cattura di Leo Sutera: "da settembre in poi i Ros si ritirano".
    Ecco il testo :
    Forse Matteo Messina Denaro come, altrettanto forse, e' stato Bernardo Provenzano : anche il boss di Castelvetrano sarebbe protetto e non solo dalla mafia. L' ipotesi e' confermata da un fonte piu' che qualificata e autorevole. E' lei, Teresa Principato, Procuratore aggiunto a Palermo, a capo del pool di magistrati che insegue il superlatitante. A KlausCondicio, Teresa Principato non esita : "Matteo Messina Denaro e' sicuramente protetto da qualcuno a buon livello. Non ci sono dubbi. Su queste coperture ci sono indagini in corso, si indaga sulle protezioni, ma purtroppo altro non posso rivelare". Teresa Principato supera il grado della ipotesi ed esprime certezze, riservandosi pero' il riscontro delle indagini. E il magistrato rilancia : "e i vertici della Procura di Palermo hanno compromesso le indagini ". Infatti, il 27 giugno scorso, il giorno dopo il maxi blitz antimafia nell' agrigentino "Nuova Cupola", Teresa Principato ha scritto una lettera grondante di rabbia ai vertici della Procura. L'arresto di Leo Sutera, presunto capomafia di Sambuca di Sicilia e di Cosa nostra agrigentina, e che sarebbe stato in diretto contatto con Messina Denaro, avrebbe bruciato la pista, gia' seguita insieme ai Carabinieri del Ros, verso la cattura del boss trapanese. Teresa Principato invoco' inutilmente un rinvio. Poi, invece, Vittorio Teresi, autorizzato da Francesco Messineo, ordino' il blitz. Oggi 23 su 56 indagati nell'ambito dell' inchiesta "Nuova Cupola" sono stati scarcerati per carenza di gravi indizi di colpevolezza. E dunque, Teresa Principato e' ancora piu' amareggiata : " si', infatti, e' stata privilegiata una indagine a carico di estorsori e di capi, alcuni dei quali poi, peraltro, sono stati prosciolti. E' stato arrestato il personaggio principale, Leo Sutera, con cui Messina Denaro aveva gia' consolidato dei rapporti. Ecco perche' non credo che il Ros dei Carabinieri abbia intenzione di continuare le ricerche di Matteo Messina Denaro, nonostante le buone intenzioni proclamate sui giornali. Tra l'altro mi e' stato comunicato che, da settembre in poi, il primo reparto del Ros, quello che si occupava della cattura del latitante, si allontanera' a scaglioni, mentre rimarra' la sezione anti - crimine, quella che c'e' sempre stata ".