Lavoro nero e incidenti sul lavoro, controlli a tappeto dei Carabinieri

Prova il nostro nuovo lettore
altarimini
9
66 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Il Comando Provinciale Carabinieri di Rimini ha intensificato nelle ultime settimane le attività di verifica e controllo per contrastare il fenomeno del lavoro "nero" e dell'incidentalità sui luoghi di lavoro. Sono stati soprattutto i cantieri edili l'oggetto delle verifiche effettuate dai Carabinieri di Rimini, Riccione e Novafeltria, dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Rimini e da ispettori della Direzione Provinciale del Lavoro di Rimini.

Nel complesso 14 le persone denunciate, 21 i cantieri e 3 i locali notturni controllati, 5 i lavoratori in nero individuati e 22mila euro di sanzioni. Nel dettaglio, nella zona di competenza della Compagnia Carabinieri di Novafeltria, sono stati sottoposti a controllo 1 cantiere edile, 3 ditte e 10 lavoratori. Una persona è stata denunciata e sono state elevate sanzioni per un importo complessivo di 1.800 euro. Per quanto riguarda Riccione sono stati controllati 9 cantieri edili, 4 ditte, 1 nightclub, 1 bar e 30 lavoratori. A seguito degli accertamenti sono state denunciate 9 persone tra titolari e legali rappresentanti. Le sanzioni ammontano a 13.500 euro. Nel territorio della Compagnia Carabinieri di Rimini sono stati sottoposti a controllo 11 cantieri edili, 1 nightclub, 16 lavoratori di cui 4 extracomunitari in regola con il permesso di soggiorno. In questo caso, sono state denunciate 4 persone ed effettuate sanzioni per un totale di 7.750 euro.

I controlli hanno riguardato ogni aspetto dei luoghi di lavoro, dalla manutenzione delle strutture e degli strumenti, a volte trascurata, ai dispositivi per la protezione individuale, caschetti e scarpe anti infortunio, che gli operai scordano spesso di indossare. Ma le verifiche hanno riguardato anche la formazione del personale e l'idoneità sanitaria dei lavoratori, la logistica e la segnaletica nei cantieri.

Ogni giorno il fenomeno degli infortuni sul lavoro provoca in Italia centinaia di feriti e vittime. Il Comando Provinciale di Rimini ha così sviluppato un programma dettagliato per far accrescere nei riminesi una nuova cultura della sicurezza sul lavoro, iniziando dai più giovani. Per il prossimo anno scolastico, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Rimini ha pianificato una serie di incontri con i ragazzi delle scuole superiori proprio su questo argomento.

Nonostante i dati sugli infortuni siano in miglioramento, anche la provincia di Rimini non è esente da questo fenomeno. Nel 2011, in base ai dati ISTAT sono stati registrati 7457 infortuni di cui 5 mortali. Il dato è in miglioramento rispetto all'anno precedente con una diminuzione del 9.9% in controtendenza rispetto a quello nazionale.

0 commenti