Advertising Console

    Festivaletteratura, la provocazione di Andrej Longo. Lo scrittore: rivoluzionario fare festival culturali al Sud

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    43 visualizzazioni
    Mantova (TMNews) - L'Italia è un Paese dove i lettori sono storicamente pochi, ma gli eventi culturali attirano sempre grande pubblico. E' il caso del Festivaletteratura di Mantova, dove tra gli ospiti quest'anno c'è anche lo scrittore ischitano Andrej Longo, che da qui lancia una provocazione."Mi chiedevo - ci ha raccontato Longo - mentre giravo in bicicletta tranquillamente per questi ameni lidi, se una cosa del genere sarebbe immaginabile per esempio nelle periferie del Sud, penso che lì avrebbe forse qualcosa di rivoluzionario questa cosa".Longo, autore che ha raccontato il Meridione con una voce subito apparsa molto personale, si sofferma poi sul possibile contributo della cultura alla ripresa dell'Italia."Può aiutare il Paese - ha spiegato - nel senso di creare anche nuove energie, nuove idee, nuovi confronti. E' un periodo pieno di fermenti. Durante i periodi brutti della vita si seminano i semi per quello che sarà un futuro e quindi da questo punto di vista ci sono grandi fermenti".Quando gli chiediamo a cosa sta lavorando adesso, dopo il successo di "Lu campo di girasoli", Andrej Longo però è lapidario."A dei racconti". Altro, al momento, non è dato sapere.