Advertising Console

    Campania - Incendi, 200 interventi al giorno da parte dei Vigili del Fuoco (31.08.12)

    Riposta
    Pupia

    per Pupia

    744
    247 visualizzazioni
    http://www.pupia.tv - Campania - Prosegue senza sosta l'attività dei Vigili del Fuoco campani per il contenimento e lo spegnimento dei roghi estivi: negli ultimi 15 giorni i caschi rossi della Campania hanno effettuato oltre 200 interventi al giorno per incendi boschivi, dato mai registrato nell'anno in corso. Dallo scorso fine settimana ad oggi, -- fa sapere una nota dei vigili del fuoco -- 250 gli uomini impegnati ogni giorno con l'ausilio di 70 mezzi antincendio ed il richiamo in servizio di 100 vigili volontari in loro supporto. Le giornate di maggior impegno sono state quelle di lunedì 27 e martedì 28 agosto, caratterizzate dall' elevato numero di interventi nella Penisola Sorrentina, sui Monti Lattari, nel Parco del Cilento, a Casertavecchia, sulla collina napoletana dei Camaldoli e sui Monti di Sarno. Le squadre salernitane impegnate nel Comune di Vietri Sul Mare -- località San Salvatore -- sono riuscite a domare le fiamme nella zona urbana, evitando il peggio per le strutture della stazione ferroviaria e quelle dell'A3 NAPOLI-SALERNO, chiuse al traffico per diverse ore. "In questi giorni le Sale Operative 115 sono chiamate ad un superlavoro -- ha affermato il direttore regionale Guido Parisi -- i dati raccolti danno l'idea delle vaste dimensioni del fenomeno che, purtroppo per noi, non si limita ai soli incendi boschivi". "Siamo consapevoli -- conclude Parisi -- che per arginare i roghi estivi c'é bisogno di attivare le giuste sinergie rendendo più efficaci le azioni di prevenzione prima ancora che quelle della lotta agli incendi e del soccorso. Il tragico bilancio è tracciato dagli oltre 20.000 interventi effettuati da giugno ad oggi nell'intera Regione Campania dai Vigili del Fuoco. Di questi 6500 hanno riguardato incendi di bosco e sterpaglie -- 2000 in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno -- con il 50% concentrato nella sola Provincia di Salerno, la più colpita, e a seguire nell'ordine quelle di Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Gli altri interventi sono quelli relativi all'ordinaria attività di soccorso tecnico urgente prestato alla popolazione, non tralasciata nonostante l'emergenza". (31.08.12)