Aci promuove corsi di guida sicura per 3.000 stranieri. L'iniziativa, gratuita, per ridurre il numero degli incidenti

askanews

per askanews

885
82 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Insegnare agli stranieri che vivono nel nostro Paese a guidare in modo corretto, e abbattere notevolmente il numero degli incidenti stradali. È l'obiettivo dell'iniziativa "3.000 automobilisti stranieri ambasciatori di sicurezza stradale" promossa da Automobile Club d'Italia.Per tre anni, Aci offrirà 1.000 corsi gratuiti di guida sicura all'anno agli stranieri, che poi diventeranno 'ambasciatori' nelle proprie famiglie e nelle rispettive comunità nazionali per diffondere il valore del rispetto del Codice della Strada. Il presidente di Aci, Angelo Sticchi Damiani, illustra l'importanza del progetto:"Dobbiamo aiutare queste persone che vengono in Italia a prestare il loro servizio, spiegandogli bene quali sono le nostre regole, parliamo soprattutto per coloro che sono abituati a guidare a sinistra".Gli stranieri sulle strade italiane rischiano il doppio: a fronte del 6,4% degli automobilisti italiani coinvolti in un incidente all'anno, la percentuale per gli stranieri sale fino al 13,5%. I più a rischio sono gli egiziani, i peruviani, gli albanesi e i cinesi."L'Italia non si può permettere il lusso di spendere 30 miliardi l'anno per incidenti stradali e soprattutto di avere ancora 3.800 morti l'anno".I corsi, promossi in collaborazione con Sara Assicurazioni, si svolgeranno a Vallelunga, alle porte di Roma.

0 commenti