Advertising Console

    Usa, l'uragano Isaac tocca terra: venti a 130 km/h e tanta paura. Arrivato a New Orleans, sette anni dopo Katrina

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    179 visualizzazioni
    New Orleans (TMNews) - Nel giorno del settimo anniversario i Katrina, un altro uragano spaventa gli Stati Uniti: Isaac, come documentato dalle immagini satellitari, ha toccato terra sulle coste del sudovest della Louisiana. I venti soffiano a 130 km orari e molte delle barriere predisposte dalle autorità sono state abbattute. "E' una tempesta che si muove lentamente - ha detto il governatore della Louisiana Bobby Jindal - quindi molte comunità dovranno fronteggiare diverse ore di venti molto forti e di intense precipitazioni. Molti alberi saranno abbattuti e ci saranno distacchi di energia elettrica".I primi dati parlano di 200mila persone rimaste al buio e nella periferia di New Orleans è stato istituito anche un coprifuoco. Ma l'allerta coinvolge anche altri Stati, come l'Alabama. "Le cose - ha spiegato il governatore Robert Bentley alla popolazione - stanno cominciando a peggiorare, con l'arrivo dei venti e delle piogge e per le prossime ore vi raccomandiamo di stare lontano dalle strade e di trovare dei ripari sicuri".La speranza di tutti è che non si ripetano le tragedie del 2005, ma nonostante la paura, oggi gli americani guardano ad Isaac e alla sua furia, quantomeno con maggiore consapevolezza dei rischi.