Quando Forrest Gump consigliava di investire in Apple. Nel film protagonista compra azioni che varrebbero 7,7 miliardi

askanews

per askanews

901
97 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Milano, (TMNews) - Una "specie di società di frutta" che permette a Forrest Gump di risolvere i problemi economici: così Tom Hanks definiva la Apple in una scena del celebre film, ambientata nel 1975. Nel 1994, anno di uscita della pellicola, non si poteva immaginare che la Mela morsicata sarebbe diventata la società più capitalizzata del mondo, ma seguire il consiglio finanziario dell'amico tenente Dan si sarebbe rivelato una scelta azzeccata.Alcuni utenti su Internet si sono divertiti a fare i calcoli: si parte dal 2 dicembre 1980, data della quotazione in Borsa della Mela Morsicata, che in apertura di prima seduta balzò da 14 a 22 dollari per azione, per chiudere a 29. Se l'investimento in Apple Computer fosse stato di 100mila dollari, dopo il primo giorno a Wall Street Forrest si sarebbe portato a casa 43 milioni di dollari, che sarebbero diventati 100 nel 1987. Con un valore delle azioni che supera 665 dollari, i due protagonisti nel 2012 avrebbero guadagnato oltre 7,7 miliardi. Un calcolo immaginario e soggetto a molti errori, ma che dà l'idea di quanto le azioni Apple siano schizzate alle stelle in 30 anni.

0 commenti