Advertising Console

    SICILIA TV (Favara) Si alla distribuzione di bibite gassate a scuola e mense pubbliche

    Riposta
    SICILIA TV

    per SICILIA TV

    43
    23 visualizzazioni
    Non sarà più vietata la somministrazione di bevande gassate nei distributori automatici delle scuole per far posto a spremute e frutta fresca. Il Commissario dello Stato, Carmelo Aronica, ha giudicato in contrasto con la normativa europea la norma che dovrebbe vietare la distribuzione delle bibite gassate nelle scuole e nelle mense pubbliche. Aronica ha impugnato davanti alla Corte Costituzionale alcuni articoli del disegno di legge su agricoltura, pesca, artigianato, cooperazione e commercio che era stato approvato dall'Assemblea regionale lo scorso 9 novembre. Tra le norme bocciate dal Prefetto, anche l'articolo 38 sul divieto di somministrare bevande gassate nei distributori automatici delle scuole per far posto a spremute e frutta fresca. Il provvedimento aveva lo scopo di combattere l'obesità nella popolazione giovanile. Diversa l'opinione di Giulia Adamo, capogruppo dell'Udc all'Ars, che afferma: "La norma che vieta la distribuzione delle bibite gasate era nata esclusivamente per tutelare la salute dei ragazzi e combattere il fenomeno, sempre più diffuso, dell'obesità giovanile". Parole, queste, volte a chiarire l'accenno di polemica nata per un presunto favoritismo nei confronti delle aziende siciliane attribuito al Capogruppo dell'UDC Giulia Adamo, decisa a proseguire la lotta per il riproponimento al fianco di Antonello Cracolici, promotore della norma. Malgrado i malintesi politici un dato positivo arriva dall'ultimo studio. Sembra infatti che il tasso di obesità in Sicilia si sia ridotto, grazie anche ai programmi di prevenzione della Regione e, crediamo, anche per la voglia di sentirsi bene degli interessati. Questo quanto emerso dai dati esposti dall'assessore alla Salute, Massimo Russo, e dal dirigente del Dipartimento attività sanità, Lucia Borsellino, a Palazzo Steri.