SICILIA TV (FAvara) DIA sequestra beni a indiziati mafiosi dell'agrigentino

siciliatv

per siciliatv

24
24 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
La Direzione Investigativa Antimafia di Palermo, ha sequestrato nell'agrigentino un consistente patrimonio aziendale, immobiliare, mobiliare, nonché numerosi rapporti di conti corrente, riconducibili agli indiziati mafiosi, ritenuti organici a cosa nostra agrigentina. I beni sono stati sequestrati a Pietro Antonio Derelitto di 48 anni di Sciacca, Antonio Giuseppe Perricone 57enne di Burgio in atto detenuto e Diego Gioacchino Guarneri 43enne di Canicattì. I primi due - ritenuti inseriti nella "famiglia" di Burgio sono stati tratti in arresto nell'ambito dell'operazione antimafia "SCACCO MATTO"; il terzo, del sodalizio criminale della "famiglia" mafiosa di Canicattì è stato arrestato nell'ambito dell'operazione "ALTA MAFIA". I provvedimenti ablativi sono stati emessi dal Tribunale di Agrigento, a seguito di richieste formulate dalla DDA di Palermo, che ha condiviso pienamente le risultanze investigative della D.I.A. I beni sequestrati, valutabili in oltre 2 milioni di euro, consistono in 5 appartamenti, appezzamenti di terreno, 3 imprese individuali, 12 rapporti bancari e autoveicoli.

0 commenti