Advertising Console

    Australia, le sigarette no logo con immagini choc sui pacchetti. Canberra sfida la major per la sua radicale campagna anti fumo

    Riposta
    askanews

    per askanews

    1,1K
    120 visualizzazioni
    Canberra (TMNews) - L'Australia dichiara guerra alle sigarette con una campagna choc che sfida apertamente le grandi major del tabacco. Da dicembre infatti nel Paese oceanico le biondenon avranno più le classiche e riconoscibili confezioni con marchi e colori delle multinazionali, ma un unico sfondo verde oliva con foto molto crude sugli effetti devastanti del fumo per la salute. Una scelta radicale e controversa, che rappresenta anche un pesante colpo per le multinazionali del fumo, e soprattutto per i loro bilanci. Il giro d'affari legato proprio alla riconoscibilità del marchio è di quelli a nove zeri. Cifre da capogiro che hanno spinto i big del fumo a presentare ricorsi all'Alta Corte contro la legge voluta dallo stato di Canberra.Ma le motivazioni dei legali delle grandi aziende, che accusavano il Parlamento di appropriarsi di una proprietà altrui, non hanno convinto i giudici dell'Alta Corte. E così i fumatori australiani dovranno convivere con queste immagini scioccanti.