Roma, piantagione sotterranea di marijuana nell'antica metro A. Un arresto. Sequestrati circa 340 chili di droga

askanews

per askanews

855
30 093 visualizzazioni
  • Informazioni
  • Export
  • Aggiungi a
Roma, (TMNews) - Non solo catacombe e antiche vestigia dell'impero: il sottosuolo di Roma nasconde ben altro.In un'area sotterranea di circa sette ettari nell'antica metropolitana di Roma è stata infatti allestita una gigantesca serra per la marijuana. Ha scoprire l'inusuale coltivazione sono stati i finanzieri del Comando Provinciale di Roma nei pressi della stazione di Roma Casilina, in via degli Angeli che hanno sequestrato circa 340 chili di droga e arrestato il titolare dell'azienda agricola.A insospettire i militari nel corso di un normale pattugliamento è stato il forte odore tipico delle piante di marijuana, proveniente da un dirupo della zona nota per la coltivazione di funghi.Erano state realizzate alcune serre per la coltivazione di cannabis con un impianto di lampade alogene ed un sistema di irrigazione. La struttura era completata da una stanza per l'essiccazione, tavoli da lavoro, bilance di precisione e prodotti chimici. La droga sequestrata sul mercato avrebbe reso circa 3 milioni di euro.Il tratto sotterraneo della metro mai utilizzato è stato costruito durante la guerra e avrebbe dovuto collegare con una futura metropolitana il quartiere di Centocelle con la stazione Termini.

0 commenti