Vuoi rimuovere tutte le tue ricerche recenti?

Tutte le ricerche recenti saranno cancellate

Like
Guarda più tardi
Condividi
Aggiungi a

Pubblico e privato per i beni culturali, nuovo Polo a Napoli. Imprese e università puntano a restauro e promozione

6 anni fa21 views

Napoli, (TMNews) - Unire pubblico e privato per garantire restauro e conservazione dei beni culturali, ma anche trovare sponsor che finanzino queste attività: è l'obiettivo del Polo per la conservazione del patrimonio architettonico, paesaggistico e ambientale, nuova struttura nata a Napoli con competenza regionale. Una scommessa per affrontare una storica carenza italiana, come spiega Aldo Aveta, direttore della scuola di specializzazione in beni architettonici e paesaggi dell'Università Federico II, membro di Innova e consigliere del nuovo Polo: "Noi italiani, meridionali e campani abbiamo una serie di problemi che si trascinano da molti anni: l'incapacità di gestire il patrimonio di ricchezze culturali che possediamo. L'esempio da portare a testimonianza di questo è Pompei".Innova riunisce Cnr e cinque università campane, tra cui Federico II, Università di Salerno e Orientale, con il compito di gestire formazione e ricerca. Il secondo tassello del Polo sono le imprese che operano nel campo del restauro: "Assicurano da un lato la specificità e la specializzazione nel settore dall'altro il contributo dei privati".In terza battuta intervengono marketing e organizzazione di eventi, con il compito di valorizzare i beni culturali. Tra i primi progetti in cantiere il restauro della guglia di Piazza del Gesù e del tempio della Scorziata a Napoli.

Segnala questo video

Seleziona un problema

Inserisci il video

Pubblico e privato per i beni culturali, nuovo Polo a Napoli. Imprese e università puntano a restauro e promozione
Riproduzione automatica
<iframe frameborder="0" width="480" height="270" src="//www.dailymotion.com/embed/video/xsox9u" allowfullscreen allow="autoplay"></iframe>
Aggiungi il video al tuo sito con il codice di incorporamento qui sopra